LE BACCANTI da Euripide

2 sere di spettacolo (18/19 Luglio); 2 rappresentazioni al giorno (ore 20 e 22); 20 attori nel cortile interno del Teatro San Francesco.

Noi Stregatti torniamo anche quest’anno con uno spettacolo estivo dopo la trilogia di Shakespeare conclusasi lo scorso anno con “Come vi piace”, spettacolo realizzato con il contributo della Fondazione CRAL.

In questa occasione, e non poteva essere diversamente, abbiamo deciso di utilizzare in maniera creativa e drammatica le varie regole anti-Covid (distanziamento sociale, uso delle mascherine) che contraddistinguono la nostra vita in questi ultimi mesi. Quale migliore opera avremmo potuto scegliere di rappresentare per raccontare questo conflitto tra innovazione e regole da rispettare se non le Baccanti di Euripide? Una tragedia leggendaria che da secoli divide le interpretazioni critiche, tra chi la considerava un’ opera religiosa e che invece ne leggeva esattamente il significato contrario. Tutta l’opera è imperniata attorno al conflitto tra Dioniso e Penteo. Il primo è il Dio che scende sulla terra x punire la città di Tebe che non lo considera come figlio di Zeus e perciò non gli riconosce la sua statura divina, il secondo invece è il re di Tebe, colui che garantisce l’ordine e la legge, chiuso nelle proprie convinzioni e non disposto a metterle in discussione.

I due personaggi benché antagonisti, sono assolutamente speculari tra loro, quasi uno il doppio dell’altro. Questo perchè nelle Baccanti i concetti di buono e cattivo, o giusto e sbagliato non sono presi in considerazione e i personaggi positivi non esistono.

Le Baccanti rappresentano in realtà l’intuizione del proprio autore di un nuovo inizio della civiltà ellenica, prevedendo cioè che quelle contaminazioni culturali e sociali provenienti da Oriente avrebbero cambiato da lì a poco la realtà del mondo fino ad allora conosciuto.

Per accettare e vivere il cambiamento bisogna mettere a tacere il proprio orgoglio e aprire la mente ad una nuova realtà. Esattamente come noi esseri umani stiamo sperimentando in questo 2020, sperando come si augurava Euripide, che a vincere non siano l’ignoranza e la tracotanza.

Parte dell'incasso sarà devoluto per le attività  e  i progetti dell'Associazione S.I.E. ODV di Alessandria.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

CHIAMANDO IL 3314019616

Posto Unico 10 euro

 

 

 

 

Questo spettacolo è stato portato dagli Stregatti in queste date ...
Sabato, Luglio 18, 2020 - 20:00
Chiostro Teatro San Francesco
Sabato, Luglio 18, 2020 - 22:00
Chiostro Teatro San Francescoo
Domenica, Luglio 19, 2020 - 20:00
Chiostro Teatro San Francesco
Domenica, Luglio 19, 2020 - 22:00
Chiostro Teatro San Francesco